Appunto per l’estate: indossa ciò che vuoi!

Posted in essere donna by

Cari amici, l’estate è al suo culmine e il caldo ci sta uccidendo tutti. Dopo averne viste di cotte e di crude, direi che è il caso di fare quel discorsetto.

Eh sì, ci tocca. Dobbiamo parlare di quale tipo di abbigliamento è adatto al tuo corpo. Considero questo pezzo un servizio pubblico e dunque “fruibile” da tutti, ma se sei una mia comare dal corpo curvy fai particolare attenzione alle mie parole, perché sono rivolte specialmente a te amica mia. Tagliamo corto per cortesia, che è sera, ho appena messo a letto Noah e Zoey si sveglierà tra poco per reclamare la tetta e non ho molto tempo.

Hai presente quando passi davanti ad una vetrina e vedi quel bikini con fantasia giungla tutto colorato? Ti chiedi se starebbe bene col tuo incarnato. Col tuo corpo o anche col tuo umore. Allora ecco cosa devi fare. Non preoccuparti della tua pancia, delle tue cosce, dei buchetti della cellulite o delle tue fossette. E non mi interessa se sei la donna più curvy del circodario. Se pensi che quel benedetto bikini ti farà sentire bene, non rifletterci troppo. Entra e striscia il bancomat. O paga in contanti. O usa la carta di credito. Ma, per l’amor del cielo, compratelo!

 

So perfettamente che quello che sto “predicando” è più facile a dirsi che a farsi. So tutto di quella fastidiosissima vocina interiore che senti nella tua testa che ti chiede se sia o meno il caso di indossare quel costume. Lo so perché l’ho sentita anch’io. Ogni tanto la sento ancora adesso ma la faccio tacere a suon di vaffanculo. Anche nei giorni in cui mi sento più carina la sento e mi chiedo cosa pensano le altre persone di me che sono così spavalda da indossare quegli shorts in pubblico.

Ma sai alla fine cosa penso? Che possono andare tutti a farsi fottere.

Viviamo in un mondo dove la bellezza è celebrata, idolatrata, ma solo se incontra determinati criteri. E da quello che ho capito, quei criteri sono largamente basati su una determinata forma fisica e su una determinata taglia. Il che, onestamente, è una merda.

Qui non sto parlando del fatto che sia salutare essere obesi, sia chiaro. Io sto parlando del fatto che dobbiamo cercare di vivere al meglio e più in salute possibile e che, alla fine della giornata, dobbiamo accettare noi stessi per quello che siamo, concentrandoci su ciò che realmente significa vera bellezza.

La vera bellezza è proprio questo: l’accettazione di sé. Il supportare le persone che ci circondano e che amiamo. La bellezza è riconoscere che abbiamo quei buchetti della cellulite e decidiamo lo stesso di indossare quella gonna perché ci fa sentire bene. La vera bellezza è avere le smagliature e la pancia un po’ molliccia perché quella pancia è stata in grado di ospitare per venti cazzo di mesi due splendidi bambini. La vera bellezza è essere impenitentemente reali. E lo ripeto sottolineandolo. La vera bellezza è essere reali. E questo avviene in tutte le taglie e le forme, fintanto che siamo felici.

Essere reali significa gioire della propria vita e assaporarla al meglio delle nostre possibilità senza privarci di qualcosa solo perché siamo preoccupati di quello che potrebbero pensare gli altri. Essere reali significa dare il meglio ai nostri cari, anche se questo significa che a noi rimane poco. È non essere egoisti ma forti e cercare al nostro meglio di rimanere umili. E cara mia, ti assicuro che se hai queste qualità, allora sei bellissima. E non devi scusarti proprio con nessuno.

Ci saranno sicuramente le persone che non saranno d’accordo. Quelle che ti diranno che la taglia non c’entra nulla, che è tutta una questione di salute. Ti diranno che essere in sovrappeso è una vergogna e che per questo le donne come noi dovrebbero mettersi unicamente quel costume intero (possibilmente nero, anzi fanculo, mettiti direttamente un burkini!!) per non far passare il messaggio sbagliato. Però il punto è che essere una ragazza curvy non significa necessariamente seguire uno stile di vita sbagliato. Le persone, da fuori e superficialmente, non sanno niente di quello che fai nel tuo tempo se non ti conoscono. Non sanno se cerchi di mangiare sano o se fai dello sport. E questo solamente in base alla tua taglia. Non sanno che magari ogni mattina stai davanti allo specchio e ti chiedi cosa penseranno se indosserai quel top senza maniche. Non lo sanno. E probabilmente non lo sapranno mai. Quindi, fai quello che ti consiglio, e sbattitene di quello che pensano. Nella vita, anche se magari sono magrissimi, sono umani come te. Ogni tanto si infilano le dita nel naso, proprio come te. E come loro non hanno alcun diritto di giudicarti per ciò che indossi, anche tu dovresti farti i fatti tuoi e non giudicare costantemente il corpo delle altre persone pensando “guarda quella che strafiga” o “quell’altra è troppo magra” oppure ancora “che naso di merda ha quel tipo”. Fatti i cazzi tuoi e vedrai che pian piano imparerai a vivere alla grande.

 

Una donna che ama sé stessa, senza il bisogno costante di giudicare ed essere giudicata, guadagna una cosa di cui pochi parlano. La consapevolezza di sé. Ed è proprio questo il trucco, la grande verità. Nel momento in cui ti sentirai a posto con te stessa perché non ti importerà il giudizio degli altri, diventerai automaticamente più piacevole agli occhi di tutti. Te lo giuro, è così. L’ho provato sulla mia pelle. Io non sono mai stata una taglia 40. Forse nemmeno quando avevo 13 anni. Ma mi sono sempre piaciuta. E proprio per questo sono sempre piaciuta anche agli altri. Quindi non ti sto dicendo una stronzata. Non ti sto prendendo per il culo. Se sei in sovrappeso, cerca di migliorarti seguendo una vita sana ma senza privarti di un gelato. O di una pizza. O di una fetta di torta ogni tanto.

E per l’amor del cielo, quando passi davanti a quella vetrina, comprati quel cazzo di bikini e indossalo per andare a prendere il sole o anzi, meglio di no. Indossalo per andare a farti un bagno al mare, o in piscina. E, se decidi di metterti al sole nonostante questo caldo e questa afa pazzesca, fai quello che ti consigliano i telegiornali: tanta acqua, frutta e verdura, non esporti nelle ore più calde e mettiti la crema di protezione solare.

 

6 Agosto 2018
Previous Post Next Post

Leave a Reply

You may also like

error: Content is protected !!